Tuesday, 17 August 2010

Lisbona

Appena rientrato in Italia, ma l'altra sera si vedevano quasi i pinguini, sarà meglio che inizi ad acclimatarmi se non voglio morire appena atterrato in Danimarca. Il caldo sole del Portogallo è ormai alle spalle.
Piccolo decalogo delle cose da fare per un aspirante lisbonese: ubriacarsi a Bairro Alto nei peggiori bar; un giorno intero in spiaggia a Carcavelos, mangiandosi un super-hamburger della casa al Sombrero per scappare dal sole di mezzogiorno; cena all'all-you-can-eat brasiliano Chimarrao (il giorno dopo non mangiate, garantito... è veramente il mostro finale). Visitare Cascais e i suoi locali all'aperto (provate il baccalà della casa al Duke...). Fare un giro a Campo Pequenho e magari vedersi una corrida (io non ci sono riuscito, ma mi sarebbe piaciuto, anche perché la corrida portoghese non prevede l'uccisione del toro); visitare il castello di S. Jorge; farsi un giro allo Stadio da Luz e al mega centro commerciale vicino (ma per strada, se siete in metro, scendete in Piazza di Spagna e andate ad un chiosco qualsiasi: una birra ghiacciata a 1 euro... e vi fate due o tre giri).
Come unica documentazione allego la foto migliore della città... questa scultura si trova in un piccolo edificio eretto appositamente in una piazza di cui non ricordo il nome.
Chissà quale messaggio vorrà portarci questo saggio cavallo, che scruta l'umanità al riparo della sua maschera da sub...

No comments:

Post a Comment

Si sottolinea che i commenti per i post più vecchi di 30 giorni vengono moderati. Per quanto io spenda un ammontare di ore ridicolo davanti allo schermo, potrei comunque essere impegnato a fare altro (come passare gli esami o mangiare smørrebrød) perciò non consumate il vostro F5! Se avete bisogno di contattarmi urgentemente scrivete a korsaat84-AT-hotmail-DOT-com